DRUG FREE YOUTH – A Message From Now (Nowhere Street Music)


C’è un mostro psichedelico che si muove qui dentro.

Un mostro spiraliforme che si nutre delle cervella più visionarie della cultura psichedelica degli anni Sessanta.

Cervelli bruciati dalle droghe, partiti per viaggi spesso senza ritorno. 

I Seeds, gli Elevators, gli Electric Prunes ma anche certe derive mistiche della musica indiana, fumi drogatissimi di surf music dallo spazio profondo.

Chitarre e tastiere oniriche che forano il leggero strato che avvolge il nostro momento rem per infiocinarsi nella nostro mondo tangibile facendocelo osservare attraverso una lente deformata. Quello che passa attraverso i vetri di Visions of a Gypsy Queen o (There Are Faces) Under My Pillow sono plastiche facciali deturpate che si agitano come spettri del nostro inconscio a ricordarci della mostruosità che coltiviamo dentro e che troppo spesso ricopriamo di stucco e fondotinta per donarla al mondo senza che questo se ne accorga.

Wah wah liquidi, fuzz guitars che appaiono e si ritraggono come ectoplasmi impertinenti, liquidi tappeti di tastiere che si muovono come fiumi di inchiostro color petrolio. Oltre l’abisso del mare Greco, la giovane scuola psichedelica cerca il suo varco per le porte di Atlantide.

 

 

                                                                                Franco “Lys” Dimauro

 

a20791b12767ca172a6d81_m

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...