THE PIKES – No-name Street E.P. (Dirty Faces)

Dopo l’inabissarsi della scena neo-mod dei medi anni ’00 (Ordinary Boys, Enemy, Rifles, Dead 60’s, ecc. ) e del conseguente crollo di interesse della stampa verso quella forma di recupero, nessuno pare più curarsi di chi si ostina a scrivere canzoni col poster dei Jam attaccato in sala prove, neppure all’estero.

È così che un dischetto come No-name Street dei tedeschi di Berlino Pikes è passato quasi del tutto inosservato.

Un disco invisibile, come un UFO.

Peccato, visto che si tratta di uno dei migliori dischetti MOD-erni in cui possiate incappare.

Sei canzoni che pagano il loro tributo ai padri del genere, Jam e Elvis Costello in testa, e a qualche sempreverde del catalogo dei classici (si vedano gli accostamenti melodici di Something New a Fortune Teller, per esempio, NdLYS), tutte condotte con grandissimo stile e un tiro che nessuna delle band citate in apertura ha conservato. Date un nome a questa strada.

 

                                                                                  Franco “Lys” Dimauro

a0744766038_16.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...