THE LORDS OF ALTAMONT – Midnight to 666 (Fargo)

Il titolo è un palese omaggio ad una delle band preferite di Jake Cavaliere, però parafrasato secondo la logica ambiguamente cattiva della sua band, che da sempre ha scelto di giocare col lato malvagio del rock ‘n roll, sin dalla scelta del nome.

Jake è una piccola icona del garage americano, sin dai tempi dei Witch Doctors e poi tra i suoni vintage di Fuzztones e Bomboras. Bene, i LoA hanno preso quello stesso spirito e l’hanno fuso con quello del rock detroitiano dei primi anni ‘70 facendo concerti dove l’eccesso è la regola, registrando dischi quasi sempre sopra la media e finendo per venire osannati da gente come Michael Davis e Lux Interior.

Questo quarto, il primo realizzato con la nuovaline-up a quattro, è a mio avviso il migliore di tutti. Il tiro è esplosivo e, nonostante anche stavolta si sfiori spesso il plagio (Gettin’ High è ricalcata su Loose degli Stooges così come Bury Me Alive è una fotocopia degli ultimi Morlocks, NdLYS), la presa di brani come Get in the Car, I‘m Alive o Synanon Kids è epidemica.

 

                                                                                       Franco “Lys” Dimauro

275

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...