THE FUTURE PRIMITIVES – Into the Primitive (Voodoo Rhythm)

Oltraggioso garage punk da Cape Town, lungo la strada che dall’Ohio degli Alarm Clocks porta al Giappone dei Routes e all’Australia dei Frowning Clouds passando per la Detroit dei Gories, l’Italia dei Superflui e l’Inghilterra dei Milkshakes.

Antropologicamente legata a quella forma elementare di espressione musicale che fu de-Cryptata da Tim Warren negli anni Ottanta. Johnny Tex, Heino Retief e Warren Fisher suonano come iene che si cibano di carcasse marce di garage rock, desperate rock ‘n roll e surf music. I musi sprofondati dentro quelle viscere spappolate, a tirar su brandelli di carne sanguinolenta, come tre Fiere avide e lungocrinite. Se rispetto ai due dischi precedenti (This Here‘s e la raccolta di scalcinate cover versions Songs We Taught Ourselves) si sente venire a galla una lievissima sensibilità melodica, quest’ultima è sempre soffocata dall’approccio spontaneo, tribale ed animalesco dei tre sudafricani che pare seppellire tutto in un velenosissimo e catramoso latrato rock ‘n’ roll.

Un disco assolutamente necessario per i maniaci del garage beat a bassissima fedeltà. Gli altri finiranno per odiare il fracasso di chitarra, basso e batteria che si muovono quasi all’unisono, andando a comprare al supermercato le brioscine degli Strypes. Quelle coi grassi idrogenati, la data di scadenza e il numero verde per i consumatori che dovessero rabbrividire nel trovarci dentro un pochino di muffa.  

 

 

                                                                                    Franco “Lys” Dimauro

246d4d49ba533244dc14e5b0f5daaeaa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...