AA. VV. – Illegitimate Spawn # 2 (Twist)

Non lo so.

È da un po’ che Rudi Protrudi mi pare ossessionato da se stesso.

Magari mi sbaglio, ma una serie di tre doppi cd per autocelebrarsi chiamando a raccolta gruppi da tutto il mondo per re-interpretare le proprie canzoni mi pare un po’ eccessivo. Anche se si parla dei Fuzztones.

Che di canzoni belle ne hanno scritto, perdio.

Ma che, cazzo, hanno spesso dei cloni che paiono merda rinsecchita.

Come se Rudi fosse entrato a cagare nei cessi dello Slego durante il tour di In Heat e le porte fossero state riaperte solo venti anni dopo.

Non mancano i nomi grossi, da Ian Atsbury ai Gonn passando per glorie del garage come Sick Rose, Urges, What…For! o Norvins e le comparsate dello stesso Rudi (ma anche di Mike Czekaj e Elan Portnoy, NdLYS) così come ci sono gruppi “minori” che fanno la loro sporca figura (gli Hangee V, i Sextress, la Queensgang Orchestra) ma mi pare davvero si stia caricando la storia dei Fuzztones di troppa zavorra. Aspettando da venticinque anni che tirino fuori un altro Lysergic Emanations.

 

 

                                                                                                Franco “Lys” Dimauro

Fuzztones+Illegitimate+Spawn+Vol+II

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...