DOM MARIANI – Homespun Blues & Greens (Citadel)

Un fuoriclasse infatuato dei sixties a tutto tondo, capace di manipolare con eleganza e classe garage rock, soul-beat, surf o qualsiasi altra cosa vogliate estrarre dal cilindro magico del r ‘n r. Oggi, con 20 anni di dischi sulle spalle, Dom non ha più nulla da dimostrare ad alcuno se non la sua capacità di saper scrivere delle pop songs perfette. Homespun è un disco distante dalle tempeste ormonali degli Stems così come dalle scelte estetiche delle altre sue bands. Un disco che, se non mi facesse paura il termine, potremmo definire come quello “della maturità”, con un fine lavoro di arrangiamento e un songwriting magistrale. Se gli Stems ti tiravano giù dalle sedie, Homespun è un disco disteso ma non lezioso, figlio concettuale di geni come Brian Wilson, Peter Case o Burt Bacharach. Essenziale ricercato demodè ma in grado di inghiottire intere discografie di tanti nuovi eroi del guitarpop.

 

                                                                                              Franco “Lys” Dimauro

homespunblues

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...