FUGAZI – Steady Diet of Nothing (Dischord)

Chi volesse avere chiaro tutto il concetto musicale alla base dell’alternative-rock degli anni Novanta può tuffarsi dentro Steady Diet of Nothing. E’ dentro questi trentasei minuti che viene riassunta tutta la logica “post” di quel decennio: ritmica frammentata e geometrica, alternanze, distorsioni, armonici, dissonanze, rarefazioni, rumori.

È lo scongelamento del cadavere ibernato del punk e il superamento dei suoi angusti canoni espressivi attraverso un progressivo denudamento del suo corpo.

Gli strumenti si sovrappongono ed incrociano, poi tornano a sfiorarsi ignorandosi, quindi si riannodano e si cementano all’unisono (si ascoltino Steady Diet o la breve introduzione a Long Division).

Se l’hardcore urlava la sua rabbia barricandosi dietro una parete di rumore, usando

la logica del branco per vomitare la sua indignazione, il suono dei Fugazi si apre lasciando che i suoi protagonisti vengano spinti fuori a fronteggiare il nemico.

È la rivalutazione filosofica e morale ma pure artistica dell’individualità e del cameratismo leale e partigiano.    

I compagni sono al tuo fianco, mai davanti a te.

Il loro sostegno diventa uno scudo psicologico, non fisico.

È la vera rivoluzione dell’emo-core di cui questo disco diventa il vero manifesto etico.

Non ci sono leader dentro i Fugazi.

Brendan Canty.

Joe Lally.

Ian McKaye.

Guy Picciotto.

In ordine alfabetico, come il registro del Maestro Perboni.

Io non ho famiglia, la mia famiglia siete voi”.

 

                                                                                    Franco “Lys” Dimauro

az_14019_Steady%20Diet%20of%20Nothing_Fugazi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...