M-16’S – Loose Bullets (Reverberation)

Un cuore meccanico completamente avvolto da spirali elettriche pronto a mordere la strada, a triturare l’asfalto massacrando il manto bitumoso. È il generatore degli M-Sixteens, cioè l’Aussie-rock esasperato da un turbinio di riffs e assoli da far venire il capogiro. Un maelstrom superelettrico che inghiotte tutto come il gorgoglìo di una turbina ad acqua. È evidente come Ken Watt, ex-dipendente nella tribù aborigena degli Asteroid B-612, non conosca il senso della misura andando a “sporcare” i pezzi con un uso della sei corde strabordante. Quello che brucia “sotto” è classico Oz-sound sull’asse Radio Birdman/New Race/Naked Eye. Non siamo ancora ai livelli supererotici dei nostri Loose che di questa roba hanno saturi i polmoni ma mettendo più a fuoco l’obiettivo potremmo sentire grandi cose da questi tre ragazzoni di Perth.

 

 

                                                                                  Franco “Lys” Dimauro

$(KGrHqJ,!ogFBvJtGIbJBQdZQRr80!~~60_35

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...