THE JESUS AND MARY CHAIN – Automatic (Blanco Y Negro)

Dopo la malinconica immobilità di Darklands Jesus and Mary Chain vogliono ridisegnare il proprio stile. La nuova linea Reid & Reid debutta con la collezione primaverile del 1988. La passerella è esigua ma rivelatrice: il Sidewalking E.P. del Marzo ’88 sfoggia un sampler di batteria rubato a Roxanne Shantè: è un altro furbo “aggancio” come era già stato per Just Like Honey con quell’attacco rubato a Be My Baby delle Ronettes solo che i tempi sono cambiati e adesso dietro la batteria non siede più nessuno e alla tempesta di feedback di allora si è sostituito un pesante pesante riff bubble-glam rock. 

Ormai assuefatti al rumore, i fratelli Reid assumono dosi sempre più pesanti di hip-hop. Stetsasonic, Run DMC e Public Enemy sono gli ascolti che si affiancano al vecchio amore per Velvet Underground, Stooges, Phil Spector e 13th Floor Elevators.

Per la stagione autunno/inverno 1989 la nuova collezione è pronta: Automatic si affianca alle vetrine di Happy Mondays, That Petrol Emotion e Stone Roses cercando di stemperare la pesantezza dei due dischi precedenti con un propellente ritmico fortemente danzereccio (UV Ray e Sunray i due pezzi più incalzanti sotto questo profilo, NdLYS) e sostituendo alle ballate gonfie di umore nero un boogie-rock sempre più impersonale (Coast to Coast, Her Way of Praying, Head On, Blues from a Gun).

Una banale schiera di villette monofamiliari con cui i Jesus and Mary Chain sperano di conquistare l’America. Sul recinto mettono un cartello con su scritto Head On e sperano gli americani si accorgano di loro. E il miracolo accade.

Proprio adesso che pare il gruppo non abbia molto da dire, tutti li stanno ad ascoltare. Compresa MTV che li mette in heavy rotation e i Pixies che pisciano sulla palizzata e alla fine si portano via il cartello, andandolo a ficcare sul loro Trompe le Monde. Per festeggiare, in madre patria il singolo lo pubblicano in sette formati diversi: CDsingolo, cassetta, 12” e ben quattro 7 pollici, ognuno con una differente B-side. È il trionfo dell’idiozia, ma nessuno sembra voglia accorgersene.

Siamo in piena estate acida ma vedere i fratelli Reid piantare l’ombrellone fa un po’ sorridere.  

                                                                             Franco “Lys” Dimauro 


Jesus_and_Mary_Chain_Automatic

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...