TV ON THE RADIO – Desperate Youth, Blood Thirsty Babes (Touch & Go)

WE GOT IT!!! Potremmo prendere in prestito l’ormai famoso annuncio al mondo della cattura di Saddam e, parafrasando, annunciare che siamo finalmente riusciti a mettere le mani sull’atteso disco dei TV on the Radio malgrado il netto rifiuto da parte del distributore nazionale a volerci aiutare nell’impresa. Per carità, è quasi tutta gente che si è salvata dal naufragio di altre benemerite case del disco per cui fa benissimo a scegliere oculatamente a chi fornire i dischi e magari suggerire anche come recensirli. Il pane è pane, che a darcelo sia una multinazionale o un altro padrone poco importa. Davvero, senza nessuna celata ironia.

Ora, se la Touch & Go crollerà di colpo sapete che parte della colpa sarà nostra, avendo voluto spedire una copia del disco di propria tasca a gente piccola e ininfluente come noi.

Difficile a questo punto essere obiettivi, nel senso che il mio istinto di irriducucibile teppista mi indurrebbe a dirvi che si tratta di un disco di merda in modo che la gente che lavora alla Spin-go! riduca il proprio giro di affari e si riduca a vendere bibite all’idroscalo ma la coscienza critica che si agita anche dentro sciupafogli come noi mi porta invece a dire un gran bene di queste gioventù disperate. Un disco che è insieme immensamente vecchio e incredibilmente nuovo, come del resto tanta roba che è  uscita negli ultimi mesi (penso ai Rapture, anche loro “incrinati” purtroppo da una promozione a dir poco scandalosa, NdLYS), costruita su un humus new-wave teso e spasmodico fatto di bassi pesanti, tastiere decadenti e chitarre vagamente noisy (lungo l’asse Pixies/Blonde Redhead) ma in cui il gruppo newyorkese è abile a innescare spesso l’effetto sorpresa (The Wrong Way scioglie i Morphine nell’acido sintetico dei Suicide, Ambulance sono gli Oneida che suonano anzi, cantano, come i Neri per Caso, Wear You Out è il Paisley Park di Prince trasportato a Twin Peaks). Fondamentale, in questo contesto, l‘uso delle voci: una passione “curata” sin dai tempi della cover acappella di Mr. Grieves che stava su Young Liars e che costituisce forse l’autentico elemento di scarto con molte bands contemporanee. Ce n’è abbastanza per fare di Desperate Youth uno dei dischi inevitabili di questo 2004 e dei crescendo di Staring at the Sun, Dreams, Poppy, Bomb Yourself degli inseparabili compagni di viaggio. Lavorano sottocoperta i TV on the Radio, giocano a coprirsi anziché a svestirsi per essere irriverenti come fa ad esempio una band come i Liars, volutamente sopra le righe ed è questo che li rende infinitamente affascinanti.

              

                                                                                              Franco “Lys” Dimauro

Desperate_youth,_blood_thirsty_babes_cover

Annunci

One thought on “TV ON THE RADIO – Desperate Youth, Blood Thirsty Babes (Touch & Go)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...