NICK CAVE & THE BAD SEEDS – Abattoir Blues/The Lyre of Orpheus (Mute)

Se gli ultimi dischi di Cave erano stati costruiti lavorando per “sottrazione” fino a rendere quasi impercettibile l’apporto dei Bad Seeds, il primo doppio album della carriera dell’artista australiano (e il primo realizzato senza il contributo di Blixa Bargeld) torna alla coralità partecipativa dei primi anni. Alle preziose mani di Martyn Casey, Warren Ellis, Conway Savage, Thomas Wydler, Jim Sclavunos, Mick Harvey e James Johnston si aggiungono le voci di Ase Bergstrom, Lena Palmer, Wendy Rose, Stephanie Meade, Donavan Lawrence, Geo Onayomake e dell’intero London Community Gospel Choir a creare un capolavoro di musica illuminata da una sacralità finalmente piena e sfavillante e da un songwriting impetuoso e curatissimo che accende di fede e speranza pezzi come Nature Boy o Get Ready for Love, veri e propri spiritual del XXI secolo.

Hiding All Away, sempre sul primo dei due dischi, è invece un blues zoppicante che potrebbe essere confuso con un inedito della Jon Spencer Blues Explosion mentre Cannibal‘s Hymns e Fable of the Brown Ape riaccendono il sopito amore per le atmosfere sinistre dei vecchi album.

È lo stesso passo esitante e waitsiano che introduce al secondo disco con il racconto della lira dannata di Orfeo in una delle più intense interpretazioni del Cave adulto. Breathless, a seguire, solcata dal flauto di Warren Ellis è una pastorale ode al dio Pan vestita da canzone d’amore. Struggente e notturno è il dolce inno ai soldi facili di Easy Money che precede al pressante avanzare di Supernaturally che sembra essere tirata fuori dal pozzo dei Waterboys dei tempi d’oro (diciamo periodo A Pagan Place/This Is the Sea, per intenderci, NdLYS). La chiusura del disco, affidata a due spiritual in forma di ballata come Carry Me e O Children, chiude l’anello andandosi a confrontare idealmente all’inaugurale inno di Get Ready for Love.

 

 

                                                                                                Franco “Lys” Dimauro

Abattoir_Blues+The_Lyre_of_Orpheus

Annunci

2 thoughts on “NICK CAVE & THE BAD SEEDS – Abattoir Blues/The Lyre of Orpheus (Mute)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...