LLOYD COLE AND THE COMMOTIONS – Easy Pieces (Polydor)

Un gradino sotto il disco d’esordio, Easy Pieces cerca di rielaborare, arricchendola grazie alla produzione di  Clive Langer e Alan Winstanley (i produttori storici dei Madness e del Costello contemporaneo, NdLYS) la formula di Rattlesnakes senza tuttavia riuscire ad eguagliarne la poesia. La tecnica invasiva del duo Langer/Winstanley compromette in parte l’essenza della musica dei Commotions. La trionfale parata di trombe su Rich, i violini che precipitano su Why I Love Country Music o Minor Character, il basso funky della conclusiva Perfect Blue, i cori soul sul primo estratto Brand New Friend e in generale i nuovi colori con cui si cerca di pennellare il giardino su cui si affacciano i vetri appannati delle finestre dei Commotions rubano un po’ di poesia alla fronte corrucciata di Lloyd Cole e rischiano di farla diventare una versione intellettuale del blue-eyed soul che proprio in quel momento sta venendo fuori dalle sale prova di Fine Young Cannibals e Simply Red e con cui gli stessi Madness stanno in quel momento facendo i conti. Rischio scongiurato dalla penna ancora sagace di Cole e dal plettro di Neil Clark capace di pennellare piccoli capolavori come Grace e Lost Weekend.

È tuttavia il preludio alla imminente catastrofe soft-pop di Mainstream che metterà la parola fine alla breve parabola artistica dei Commotions. Ecco, Easy Pieces nella banalità infame di una Cut Me Down o di una Pretty Gone ci mostrava un Lloyd Cole che si stava trasformando nel barracuda di se stesso.

 

                                                                       Franco “Lys” Dimauro

bc38d352ff8343bea4f8f431e11ad3e2.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...