MIRACLE WORKERS – Primary Domain (Glitterhouse)

Trovata una seconda patria in Europa dove la band californiana diventa vero oggetto di culto, i Miracle Workers stampano per la Glitterhouse il deludente Primary Domain, a dispetto del fatto che il disco venga registrato a Santa Ana, negli Stati Uniti.

Abbandonate ormai del tutto le asperità garage dei primi anni ma anche le deviazioni detroitiane di Overdose, i Miracle Workers cercano una via personale al rock provando a confrontarsi con uno sleaze-rock che potrebbe essere la versione da cantina dello street-rock ‘n roll dei Guns n’ Roses.

Il disco, sia nei momenti più accesi (69 Ways su cui Gerry Mohr vuole ancora ricordare al mondo di essere il miglior giovane armonicista in circolazione, il banale boogie di Ninety-Nine, la cavalcata chitarristica di She Came to Stay con un mortifero break che pare una passeggiata sul Ponte dei Sospiri) che in quelli più morbidi (la ballata Your Brown Eyes, la terribile Mary Jane su cui Gerry offre una delle sue performance vocali più mediocri della sua carriera, la lagna funerea di Tick Tock) volteggia greve come un corvo, avvicinandosi alle nefande creature notturne dei Mission e finendo per schiantarsi al suolo con la pesantezza del granito della copertina. Aver anticipato loro malgrado alcune intuizioni del primo grunge (Screaming Trees e primi Alice in Chains in particolare) non basta a salvare, nemmeno col senno di poi, un disco di cui è meglio disfarsi come un cadavere.

 

 

                                                                                    Franco “Lys” Dimauro

R-2517205-1288341080

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...