THE ELASTIK BAND – The Elastik Band (Digital Cellars)    

Fortemente voluto da Josh Cortopassi, ecco finalmente fuori l’album fantasma della Elastik Band. È al genio di suo padre che si deve una delle più dementi e spastiche garage songs di sempre: Spazz! Forse la cosa commercialmente più fuori di testa su cui una major come la  ATCO abbia mai scommesso. Roba degna delle Mothers of Invention. Se non avete usato Pebbles e Nuggets solo per intasare i vostri scaffali, avrà colpito anche voi. Le altre 20 tracce che le fanno qui da contorno danno invece una visione completa della band, capace di raffinati numeri folk come Mixed Emotions (una outtake dei Byrds) o All I Need (degna di Mamas & Papas) ma anche di toy-songs mutanti come le Machines di Lothar and The Hand People: valgano Mrs. Pig e Papier Machè come esempi. Niente paragonato alla follia di Spazz se non, vagamente, la bella Lose Yourself ma la Elastik Band resta tra le icone più arty di tutta la garage-scene.

 

 

                                                                                  Franco “Lys” Dimauro

 

R-1852049-1247850453

Annunci

One thought on “THE ELASTIK BAND – The Elastik Band (Digital Cellars)    

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...