THE EVENT – This Is The Event (Voxx)  

Dopo lo scioglimento dei Gravedigger V e dei Tell-Tale Hearts, John Hanrattie e Mike Stax uniscono le loro forze dapprima in una tribute-band devota ai Downliners Sect e, quindi, a sostegno di una delle più promettenti nuove formazioni di San Diego. Sono quattro giovanissimi adolescenti invasati per il suono freakbeat inglese di band come Creation, John‘s Children, Birds, Who, Move e per la sartoria di taglio mod.

John, su indicazione di Mike, va a vederli dal vivo quando stanno assieme da appena nove mesi e ne rimane incantato, offrendo loro i suoi servigi come manager. È lui ad intercedere per loro alla corte di Greg Shaw facendogli sganciare i soldi per far loro incidere tre pezzi ai Three Track Shack Studios di Mark Neill (l’osannato e premiato producer di Brothers di Black Keys che aveva prodotto i due classici album dei Tell-Tale Hearts, NdLYS). Colpito dal risultato, Greg decide di finanziare un intero album e di pubblicarlo sulla sua label alla fine del 1989.

Il disco esce quando John ha già lasciato la California per ripiegare su New York ma gli Event non dimenticheranno di ringraziarlo sulla copertina di quello che diventerà, assieme, il loro debutto e il loro testamento discografico. Da lì a breve infatti il tentativo di trasformare gli Event nei nuovi Move (con tanto di show in cui veniva replicato il celebre numero della distruzione del televisore sotto i colpi di un martello ideato da Tony Secunda per la band di Birmingham) naufragherà con lo scioglimento del gruppo. L’unico di cui sentiremo ancora parlare sarà Tim Soete che abbandonerà la chitarra per dedicarsi alla batteria tra le fila dei Fucking Champs. Degli altri, più nulla. Quello che resta di loro è chiuso qui dentro, in queste dieci canzoni che sembrano registrate nell’epoca d’oro del beat in technicolor dell’Inghilterra di venti anni prima, cucite dentro abiti trafugati dal guardaroba del Ricky Tick Club e mai più restituiti.

 

Franco “Lys” Dimauro

download

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...