THE ELECTRIC SHIELDS – Save Our Souls (Teen Sound)  

Non appena l’ho visto, ho pensato a That Was Then…And So Is This dei grandi Solarflares. Una volta ascoltato, pure.

E, non appena azionato il tasto play, il fatto che a darmi il benvenuto fosse l’Hammond di Fay Hallam (che di Graham Day era, all’epoca di quel disco, la moglie) non ha fatto che suffragare il mio istinto naturale.

Gli Electric Shields dunque, cambiano pelle.

Ancora una volta.

Pur guardando sempre dagli specchietti retrovisori verso gli orizzonti degli anni Sessanta. Se l’accecante furia texana degli esordi (quella di Sixty Flowers ma anche dell’E.P. d’esordio, per capirci) era già svanita alla fine degli anni Ottanta spostandosi verso la musica roots e country-folk del rodeo dei Byrds con il pallido White Buffalo County, il rientro in scena dopo venti anni ci presenta gli Electric Shields sguazzare in un  suono fortemente contaminato dal mod e dall’hard-R‘n-b inglese, attraverso una lunga scia che dal freakbeat arriva al primissimo hard rock passando tra le spire psichedeliche della chitarra di Hendrix.

Nove originali groovedelici e una cover dei Wimple Wich in una sequenza che non ha cadute di tono o rovesci di stile, con un suono sempre incalzante e ricco di riverberi elettrici anche quando i ritmi decelerano (il mare tempestoso che investe She, le rifrazioni al technicolor di The Hex) e sembrerebbero, ingannandoci, voler promettere una distensione dei muscoli pelvici.

Non è il modo migliore per salvarsi l’anima.

Ma efficace per curarla, quello si.

 

                                                                                  Franco “Lys” Dimauro

a3275849132_10

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...