DANZIG – II: Lucifuge (Def American)  

Egregiamente prodotto da Rick Rubin, Lucifuge è un disco di blues sabbathiano dove si rifugiano un po’ tutti, da chi è stato svegliato dal fragore di Appetite for Destruction e non è più riuscito a prendere sonno a chi, dopo Sonic Temple, si sente tradito dai Cult, da quelli che si ostinano a credere che Jim Morrison debba per forza di cose essersi reincarnato in qualche altro cazzo di cantante, a chi pensa che Elvis avesse stretto comunque col Diavolo l’analogo patto vergato dai bluesmen del Delta e debba dunque essere finito all’Inferno, da chi si aspettava che i Gun Club avrebbero alla fine suonato così, fieri e mascolini, una volta stinti i capelli ossigenati di Lee Pierce e da chi si aspettava che Nick Cave avrebbe salutato gli anni Ottanta con un disco di erezioni metal invece che con una saudade brasiliana.  

Nonostante la trucida corazza metallara e il cantato ridondante del leader, Lucifuge è un disco che mostra, oltre ai pettorali di Glenn, una sua attrattiva in virtù di uno stile potente e suggestivo, pregno di ogni richiamo alla musica “del diavolo”, dalle dodici battute del blues al gotico britannico di Cult e Sisters of Mercy passando per l’hard rock ossianico dei Sabbath e dei Black Widow, le chitarre devote al Dio Caprone di Page (le slide di 777) e Hendrix (la dive bomb del boogie inaugurale Long Way Back to Hell), simbolismi esoterici, richiami al mondo dell’horror mai tradito da Glenn.

Esattamente dieci anni dopo Back In Black, si torna giù all’Inferno.

Prendete posto.

Tra un po’ arriva un nuovo carico di dannate, e allora si che ci si diverte.   

 

 

                                                                                  Franco “Lys” Dimauro

 

3091357

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...