BLACK WIDOW – III (Get Back)

La recente riscoperta degli Agony Bag e il tributo a loro dedicato dall’eponima etichetta ligure ha riacceso l’interesse su una delle più eccezionali band underground di sempre: i Black Widow . Nella stessa prospettiva si pone la ristampa su vinilaccio da 180 grammi del terzo album del gruppo di Clive Jones e Kip Trevor a cura della Get Back. Nel 1972, quando la CBS da alle stampe III, i Black Widow sono già un gruppo allo sbando, disilluso e disincantato: Jim Gannon (autori quasi in toto dello splendido debut album Sacrifice, NdLYS) ha già lasciato il gruppo e i signori dell’occulto si sono trasformati, a causa delle pressioni di management e label, in una ancora affascinante ma tuttavia abbastanza comune formazione di hard rock sempre più aperta a influenze soft.

Eppure, malgrado questo disco abbia sempre risentito degli (inadeguati) confronti col debutto, personalmente esco dal mucchio e vi consiglio caldamente di riscoprire i piccoli capolavori che custodisce, dalla splendida ballata King of Hearts alla suggestiva suite The Battle, dal crescendo acustico di Old Man allo splendore multiforme di Accident condotto magistralmente dal sax di Clive Jones. Era il crepuscolo degli Dei ma erano ancora nell’Olimpo, fidatevi.

 

Franco “Lys” Dimauro

cover_4631913102009

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...