SINGING DOGS – Deja-Voodoo Blues (Primitive)

La formula è quella del duo chitarra/batteria.

Una intenta a mettere in sequenza i soliti accordi garage/blues imparati sui dischi di Oblivians, Gories, Demolition Doll Rods e, ora che proprio loro mi ci fanno pensare, dei canadesi Deja-Voodoo, l’altra occupata a picchiare come un apprendista carpentiere dentro un cantiere in costruzione.

Un suono ridotto proprio all’osso che snocciola riff elementari su un beat preistorico accelerando ai limiti del punk ‘n’ roll degli Intellectuals come su Infected o della bella SS80 Blues, simulando il volo della mosca umana dei Cramps come nella title-track o il cupo tribalismo aborigeno degli Scientists (Swamp of Love).

Una formula che, chiaramente, nella sua scelta espressiva così essenziale e rudimentale ha la sua peculiarità ma anche i suoi sin troppo ovvi limiti.  

Una donna in perizoma.                        

O un uomo con la clava.

Scegliete voi l’immagine che più vi aggrada.

Ma sappiate che non si va oltre.

 

                                                                               Franco “Lys” Dimauro

400544_10150500485540124_628043571_n

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...