NOTWIST – Shrink (Community)    

0

Penso sia capitato a tutti prima o poi, fra le tante persone che ci affollano inutilmente la vita, di imbatterci in “quella” persona.

Quella che, entrata quasi per caso e distrattamente nella nostra esistenza, ne è divenuta parte integrante e quasi indispensabile.

Taluni dischi si portano dentro questa strana malìa.

Cominciano a ruotare dentro i nostri lettori, anonimi e sbarazzini, fino a diventare amici inseparabili delle nostre giornate, ospiti puntuali e graditi dei nostri pomeriggi infiniti.

Shrink, per quel che mi riguarda, rappresenta uno di questi piccoli miracoli che la musica riesce grazie a qualche Dio ancora a regalarmi.

Pop autunnale che alla gioia e al sorriso (spesso di plastica) preferisce esibire qualche ruga di perplessa malinconia e sceglie di circondarsi di un turbinio di macchine scroscianti invece che di archi e violini come si converrebbe alla bisogna.

Dopo quasi dieci anni di attività, tre album e  una manciata di acclamatissimi singoli, dopo aver diviso il palco con Sonic Youth, Jesus Lizard, Fugazi, Therapy?, Nova Mob, Stereolab, Wipers e Dio solo sa quanti altri, i Notwist tornano con un disco dal quale sarà difficile separarci.

Distorsioni in calorosa espansione, riverberi elettronici e un appeal jazzy ludico e naif (provate a sentire Moron, sorta di incrocio ultracool tra gli Stereolab e i Propellerheads meno plateali oppure N.L. dove sembra di assistere ad una improbabile jam tra i Cure di 17 Seconds e un’orchestrina di ottoni, NdLYS) per uno dei dischi più morbosamente affascinanti vi possano capitare fra le mani.

Non oso pensare alla cascata di emozioni che un album come Shrink potrà riservarci nelle interminabili serate di questo e di mille altri autunni, nella mestizia infinita che ci coglie di sorpresa sotto lo scrosciare battente della pioggia su vetri carichi di vapore e lo spleen che ci schiaccia sul cuscino.

Se vi siete chiesti se esiste un modo per ascoltare contemporaneamente i dischi di God Machine, Eels, Cure e Swell, finalmente avete in mano il trucco che aspettavate.

 

                       

                                                                                  Franco “Lys” Dimauro

818E1RYaXXL._SL1114_

Annunci