MEDESKI, MARTIN & WOOD – Last Chance to Dance Trance (Gramavision)

Leggi il titolo, te lo srotoli tra i denti un paio di volte e già assapori la musicalità di cui è imbevuto lo stile dei doppia-M doppia-V.

Jazzisti dall’anima bastarda, MM&W hanno intuito che fare musica “colta” non significa chiudersi nel settarismo più sterile ed elitario ma contaminare il proprio linguaggio mescolandolo ad altri. E per questo sono andati “a letto” con tutti, da John Zorn all’Iggy Pop del recente Avenue B passando per David Byrne e le pellicole di Wim Wenders portando dappertutto le sincopi del loro jazz dominato dal piano elettrico di John Medeski, capace di rileggere Marley o Thelonius Monk e di far rivivere lo spirito di Booker T. and The M.G.’s con gusto impareggiabile e sublime.

Se non li conoscete ancora, avete quest’altra “chance”. Speriamo non l’ultima.

 

                          Franco “Lys” Dimauro

 

 

392132_4631267505276_1132323241_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...