TITO AND THEE BRAINSUCKERS – Exorcismo Blanco (Toast)

L’arrivo di David Lenci dietro al banco regia non ha fatto che bene alla musica dei Brainsuckers, focalizzando al meglio il suono a volte un po’ dispersivo della band di Teramo da sempre perduto tra memorie texane, space-rock, psichedelia pesa, garagepunk, immaginario trash. Tutta roba di cui sono infette le quattro tracce di questo nuovo mini: Wild Women Rocks è un tornante ultracompresso di proto-stoner. Peccato però i Boohoos avessero già scritto Ghostdriver quindici anni prima. Meglio King of Swing con un abilissimo gioco di chitarre dilatate e ondeggianti su un groove velocissimo. You Are the Sky sfoggia un classico giro garage-punk degno dei Primates che si inabissa, espandendosi, in due minuti di liquame elettrico. Gli undici minuti della cangiante title track sono però il vero asse di equilibrio per comprendere le reali capacità della formazione di Tito Macozzi, un raga LYSergico e spiritato che io avrei evoluto diversamente invece che lasciarlo fagocitare dalle cadenze doomy dei Black Sabbath e dalle epilessie dei Silver Apples con cui i Suckers decidono di far quadrare il cerchio.  In attesa del loro nuovo lungo lavoro, questo rimane un ottimo preludio, ancora (volutamente?) un po’ impersonale ma efficace.

 

                                                                                              Franco “Lys” Dimauro


Tito

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...