LE MUFFE – “Penna, Tornio & Salame” (autoproduzione)    

Ognuno ha un angolo buio della propria adolescenza che non ha voluto mai condividere con nessuno.

Nel mio ci stavano le vignette di Jacovitti e le canzonacce degli Squallor.

Non c’entrano ne’ le une ne’ le altre, con l’esordio de Le Muffe.

Eppure, appena tirato fuori dall’anonima busta postale con cui mi è stato recapitato, sono affiorate entrambe.

In realtà Le Muffe sono il nuovo frutto dell’amore per la decomposizione di Douglas G. Pjpa, già alla guida de I Vermi dal cui beat velenoso il suono e l’ideologia della nuova band non si discosta più di tanto.

È sempre l’organo Farfisa a dettare legge dentro questo aggiornamento metropolitano al vecchio vocabolario del beat italico che ha sostituito i capelloni con maniaci sessuali, boss di quartiere, becchini e beoni alcolizzati.

Insomma, l’Italia dello sfascio finanziario e del degrado morale contrapposta a quella del boom economico raccontata con ironia amara e con perfido cinismo.

Siamo più dalle parti della Paolino Paperino Band che dentro i comodi nidi del beat ribelle degli anni Sessanta, dunque.

Avrebbero potuto suonare punk, Le Muffe.

Avrebbero potuto scegliere di essere gli Atrox.

E invece hanno scelto di tormentarvi suonando uno scalcinato beat.

Senza dover per forza illudervi che stiamo ancora in fila per andare sulle nostre 500 a Milano Marittima a rimorchiare qualche ragazza.

Che poi al rientro vi lanciano un sasso dal cavalcavia mentre state cantando Mettete dei fiori nei vostri cannoni  e non riuscite a farvene una ragione.

 

                                                                       Franco “Lys” Dimauro

download

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...