THE LAMBRETTAS – Beat Boys in the Jet Age (Salvo)  

Il nome scelto non lasciava adito a dubbi. Nella mitizzata diaspora fra rockers e mods, i Lambrettas si schieravano decisamente tra la schiera di questi ultimi.

Siamo nell’East Sussex. A Lewes per la precisione. A poche miglia da Brighton, scenario dei famosi scontri del 1964 tra le due fazioni e set di quel Quadrophenia che rappresenta, ideologicamente e storicamente, il passaggio di consegne del testimone della fede mod dai vecchi padri ai nuovi figlioletti cresciuti sotto la grande fiammata del punk e che alle provocazioni e alla maleducata sovversione dei Sex Pistols preferisce ripristinare l’eleganza della vecchia e imperitura iconografia di Who e Small Faces. Jez Bird e Doung Sanders sono due ragazzi che si dilettano a suonare vecchie cover di standard R ‘n B in una band chiamata Shakedown. Le ambizioni dei due li portano presto a scrivere del materiale proprio e a darsi una identità più definita che li leghi in modo indissolubile a quell’immaginario che il successo dei Jam sta riaffermando con vigore tra le nuove generazioni di musicisti inglesi e Lambrettas è un nome che non da adito a nessun equivoco.

Quando il 13 Agosto del 1979 si esibiscono al Global Village, gli A&R della Rocket Records di Elton John che in quei giorni sono alla ricerca di band che rappresentino il “sound of today” (ovvero, il power-pop, il two-tone sound, il neo-mod) offre loro un contratto immediato che frutta due album e una manciata di singoli, tutti adesso racchiusi in questa che, presentata come la riedizione di Beat Boys in the Jet Age, è in realtà la raccolta integrale di tutta la loro vicenda discografica. Il suono dei Lambrettas ha poco di guerrigliero, adagiandosi piuttosto su un power-pop abbastanza ordinato o addirittura sugli svagati ritmi in levare che altre band dello stesso periodo stanno sperimentando con successo e che l’aggiunta dei fiati suggerita dal produttore Peter Collins rende ancora più vicina alle intuizioni dei gruppi dell’area Two-Tone. La ska-version di Poison Ivy che regalerà al gruppo un bel successo di classifica e una lettera di congratulazioni firmata dallo stesso Elton John e la leggerissima Watch Out, I‘m Back sono le tracce che, sul disco di debutto, rivelano questa attitudine e questa impronta fortemente ritmica esaltata sul palco di Top of the Pops con la scelta di posizionare il drum-kit di Paul Wincer proprio davanti al muso del pubblico. La produzione di Collins lima le piccole asperità del singolo di debutto (Go Steady/Cortinas/Listen Listen) ed esalta le qualità pop della scrittura del quartetto facendo di Beat Boys un disco che non ha nessun intento rivoluzionario se non quello di offrire una mezz’oretta di sano intrattenimento new-wave. Ancora peggio, se vogliamo, fa Steve James per Ambience, il disco registrato dopo il tour europeo a fianco dei Madness. L’album è ormai proiettato verso derive synth-pop e nel funky di plastica tipici del periodo (Decent Town, Someone Talking, Ambience) con buona pace di Lambrette, Vespe, parka e tutto l’immaginario evocato solo un anno prima. Ancora peggio, se possibile, fanno i singoli (Steppin’ Out, Lamba Samba, la ripugnante cover di Somebody to Love) che chiuderanno la vicenda Lambrettas prima delle varie operazioni-nostalgia che porteranno a svariate reunion, ad un annunciato nuovo album previsto proprio per questo 2015 e ad una nuova tourneè. Magari stavolta sui TravelScoot.

 

                                                                                   Franco “Lys” Dimauro      

      

51gvfWTPGuL        

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...