THE BOTTLE ROCKETS – Brand New Year (Doolittle)

I Bottle Rockets sono attualmente la più americana delle bands americane, fedele esteticamente e stilisticamente a ciò che nell’immaginario collettivo è associabile alle stelle e alle strisce ormai sbiadite della bandiera su cui i cowboys si sono puliti il culo per anni.

Scaricato dall’Atlantic all’indomani di 24 Hours at Day, Brian Henneman (già ospite a casa dello Zio Tupelo ai tempi di March 16-20, NdLYS), da buon guardiamandrie, si è rimboccato le maniche e ha confezionato l’ennesimo disco immerso nella tradizione statunitense fino al nocciolo, inseguendo le orme lasciate ai bordi della palude da gente come Creedence, Little Feat, Bob Seger.

Chitarre Fender che tratteggiano uno stomp-boogie energico spesso di maniera (Nancy Sinatra Dead Dog Memories giocano su riffs e armonie sentite cento volte) ma capace di riscattarsi attraverso gli episodi dal taglio più obliquo come le due versioni della title-track di cui la prima, lenta e spasmodica, è percorsa da un’elettricità statica di distorsioni aperte e la seconda invece, assolutamente spettrale.

Gotta Get Up suona invece come se i Ramones fossero cresciuti ascoltando i Canned Heat invece che i Beach Boys mentre la martellante Helpless picchia sodo sulla sfavillante slide di Eric “Roscoe” Ambel.

Uno di quei dischi inutile per molti ma prezioso per chi non si è mai rassegnato a dover trascinare la pingue della propria moglie su e giù per l’Autostrada del Sole invece di scorrazzare con un bel carico di fica per quella Route 66 che spacca in due le chiappe di Mamma America.

                      Franco “Lys” Dimauro

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...