THE WILDEBEESTS – Gnuggets (Dirty Water)    

Vi chiedevate quando sarebbe mai uscito il 13° volume delle Nuggets?

Be’, eccovelo: sono le Gnuggets.

Dodici anni di singoli infilati uno dietro l’altro come le perline delle collanine hippie per gli eredi naturali del trash rock dei Mighty Caesars.

Dodici anni e sfido oGNUno di voi a datare correttamente ciascuno di questi 33 pezzi.

Nessun algoritmo vi verrà in aiuto, nessun indizio acustico potrà facilitarvi il compito.

I Wildebeests viaggiano dentro una capsula ermetica che il tempo non può neppure scalfire, una palla da bowling da sei libbre lanciata con misurata precisione sui loro bersagli preferiti: Link Wray, Willie Dixon, Eyes, Rolling Stones.

Ma qui dentro ci sono pure Stooges, Public Image, Devo, Heartbreakers, Clash e una bellissima cover di She Lives dei 13th Floor Elevators, tutti calpestati da questa mandria di GNU.

Pepite di garage rock ignorante, legnoso e fracassone, totalmente de-evoluto ed incivile. Roba che hai già avuto in mano cento volte ma che ogni volta ti fende le pareti dello stomaco come se inghiottissi una pietra lavica.

 

 

                                                                                    Franco “Lys” Dimauro

 

MI0003134557

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...