THE NAKED EYE – Done and Dusted (Off the Hip)

Ci hanno messo un po’ a dare un sequel al fantastico debutto del 2001 gli australiani Naked Eye  ma alla fine l’attesa è stata sedata. Done and Dusted è, come From Obscurity, disco capace di rievocare il rock australiano dei tempi migliori, sui vettori Radio Birdman/New Christs/Celibate Rifles/Eastern Dark. Potentissimo senza essere esacerbato, con quel classico timbro chitarristico potente e tenebroso e una voce, quella di Scott Anderson, che ti riappacifica con la vita, manco fosse Rob Younger. O Bob Mould, volendo. Se il livello di scrittura resta quello cui ci avevano abituato, il suono ha meno pressing pur senza perdere mordente. Ma è un merito che va alla produzione e anche a un uso più moderato delle plance della batteria e che “spegne” un po’ il tiro garage che fu di pezzi come Valley of Mediocrity o Too Far Gone. Hi-nrg power rock.

 

                                                                                              Franco “Lys” Dimauro

R-4634600-1370592802-1171

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...