MISS CHAIN AND THE BROKEN HEELS – On a Bittersweet Ride (Screaming Apple)

Fermi! Nessuno compri delle scarpe nuove a Miss Chain!

Malgrado i tacchi rotti la missione della bella Astrid non accusa cedimenti.

E qui c’è il power-pop da salvare, per Dio.

Milioni di dischi di cui nessuno di ricorda più ma che ci hanno infilato il buonumore su per il buco del culo quando tutti sembravano latrare come dobermann inferociti.

Corvettes, Catholic Girls, Pandoras, le giovani, enormi e bellissime Bangles.

I “forati” dei cataloghi per corrispondenza, quelli che trovavi dentro le buste sorprese a fianco di improbabili dischi di elettronica casalinga e country da bovari.

Solo che la signorina Catena e i tre ragazzotti che l’accompagnano non vengono dalla California o dalle coste australiane ma dall’asse Veneto-Lombardo anche se infilano un disco con armonizzazioni fresche come un salvaslip (splendide quelle di Flamingo e Sun Goes Down) e una chitarra che veleggia limpida dal jingle-jangle al surf e che spacca il culo a tante band che civettano col female-pop.

Discone dell’estate, se mi permettete.

                                                                            Franco “Lys” Dimauro

miss-chain-e-the-broken-heels-musica-streaming-on-a-bittersweet-ride

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...