CHEATER SLICKS – Walk into the Sea (Dead Canary)  

Non hanno mai avuto un sito web se non la “solita” paginetta su Myspace messa su un paio di anni fa e si ostinano a fare scelte impopolari come quella di incidere in vinile (anche se all’interno dell’LP trovate il pass-code per farvi la vostra copia digitale e far così riabbassare la gonna alla chica che pensava di darvela ascoltando Shakira sull’auto, NdLYS) eppure hanno appena onorato i 20 anni di carriera: sono i Cheater Slicks, ovvero una delle più sgangherate garage bands della provincia americana. Gente di vecchio pelo che non celebra un cazzo se non il fracasso più barbaro e arcaico. Roba deviatamente psicotica e troglodita. Del resto loro sono stati i Black Lips degli anni novanta, profeti del rumore tossico di bands come 13th Floor Elevators e Huns. Garagepunk totalmente stordito e sballato. Un suono che non progredisce di un millimetro, sempre immerso nel deflusso fognario della balordaggine più accesa. Per indefessi no-fi maniacs.

 

                                                                                  Franco “Lys” Dimauro

download

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...