LLOYD COLE – 1D Electronics 2012-2014 (Bureau B)  

Lloyd Cole c’è. Ma non si vede. Ne’ si sente, così come vorreste (vorrei?) sentirlo.

Musica modulare, secondo le istruzioni di Mr. Allen Strange e costruita dopo nottate insonni sul sito di Muffwiggler. Mattoncini Lego di musica elettronica, per capirci.

Spinotti e manopole, secondo la sensibilità sempre più bionica del musicista scozzese. Sono esperimenti di elettronica di uno studente nemmeno troppo brillante. E noi, che ne sappiamo ancor meno di lui, dovremmo valutarlo.

Non lo farò.

Non sarò spietato con te, caro Lloyd. Perché anche io, tanti anni fa, ho finito di fare musica con la chitarra per provare a farla con un sequencer QWERTY. Anche la mia musica, come la tua, non arriva a tutti. Quella che hai messo su disco, stavolta, non arriva a me. Quella che io ho messo su word, non arriverà a te.

Spesso si parla vicendevolmente e non ci si comprende.

O ci si scambiano silenzi. Che vengono interpretati come si vuole, finchè si vuole.

O ci si comprende con un ritardo estremo, quando i ponti di comunicazione sono già crollati ed ognuno è chiuso nel proprio fortino, su sponde opposte.

 

                                                                       Franco “Lys” Dimauro

1d_1000

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...