ED KUEPPER – Jean Lee and the Yellow Dog (Hot)    

Ed Kuepper e Chris Bailey tornano a collaborare, e questa è già di per se una buona notizia per ogni fan dei Saints. Succede nel nuovo album di Ed, ispirato alla figura di Jean Lee, l’ultima donna a venire impiccata in Australia, nel 1951. Una vicenda tragica che pesa sull’umore del disco che si ispessisce di una grevità solenne che sembra scavare l’anima come certe marce scure dei Willard Grant Conspiracy di Regard the End. La forza del disco sta nella capacità con cui Ed e soci (Warren Ellis dei Dirty Three e John Willsteed dei Go-Betweens tra gli altri) riescono a fondere questo mood plumbeo con un approccio primitivo, sciamanico e, viste le latitudini, direi “aborigeno” all’uso degli strumenti. Ne vengono fuori cose come That Depends, Yellow Dog o Shame dove pare di sentire la viola di John Cale al servizio di in una banda di hobos. Notevole, insperato rientro.

 

                                                                                  Franco “Lys” Dimauro

download

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...