PAUL COLLINS BEAT – Flying High (Get Hip)  

0

Concepito e cresciuto nel tempo, Flying High è il nuovo disco di Paul Collins, l’adesso pelato ex-leader di Nerves e Last. Già disponibile da un pezzo, è ora la Get Hip ad acquisirne i diritti e a dargli quel po’ di visibilità che la Lucinda gli negò. Senza dilungarci sull’importanza della scrittura di Collins (e del suo ex compare Peter Case, che andrebbe ricordato OVUNQUE, NdLYS) per la crescita del power-pop diciamo che Flying High è ciò che, con orrido dire qualunquista, si definisce un disco “onesto”. Traducendo, un album che non rinnega le radici dell’autore ma neppure ne eguaglia le vampe. Il cristallo pop di Paul non si è ancora appannato (come spiegarsi altrimenti una perla come Helen?), anche se ha perso un po’ di irruenza r ‘n r e scelto strade più moderatamente blande e meno audaci. Ma se era un banco su cui mettersi alla prova possiamo dire al buon Paul di esserne uscito a testa alta.                                                                                     

                                                                                  Franco “Lys” Dimauro

 

R-4415998-1364299697-6703

SCIENTISTS – Sedition (ATP Recordings)  

0

Tempi di ingombranti reunions e di immensi ritorni nella terra di Oz. Dopo Radio Birdman, Beasts of Bourbon e Hitmen è il turno degli Scientists, che hanno ceduto lo scorso anno alle pressioni dei Mudhoney a partecipare alla “loro” edizione dell’All Tomorrow’s Parties festival. La sera prima, per rodare il repertorio, la band (in formazione originale, fatto salvo ovviamente per Brett Rixon) porta sul palco dello Shepherd’s Bush Empire il suo blues sfigurato. Una devastazione totale. Come una vampa di idrogeno che si accende sulla sagoma di Robert Johnson che imbraccia la sua chitarra.  Loro sono stati una delle pietre angolari della musica contemporanea: rumore acceso, sfinimento fisico e psicologico, perdita di coscienza, elevazione.

Riecco affiorare dal ventre del vulcano australiano Swampland, Blood Red River, We Had Love. Imprescindibili, oggi come allora.

 

                                                                                              Franco “Lys” Dimauro

R-3237884-1321803109