MOTÖRHEAD – Motörhead (Chiswick)    

Ritorna a 30 anni esatti dalla sua uscita (con la classica warpig-head in cromatura argentata, come la prima tiratura del disco, NdLYS) lo storico esordio dei Motörhead, la testa d’ariete che per prima sfonderà le porte alle truci sonorità del metal a venire. Un suono talmente forte, nuovo ed eccessivo che l’album sarà, a livello produttivo, un fiasco totale contribuendo ad incollare alla nuova band di Lemmy, da poco transfuga degli Hawkwind, l’etichetta di “peggior band del mondo” e che solo con Ace of Spades giungerà al suo acme. Analogamente a quello, Motörhead rimane un album che uccide, con stilettate come Vibrator, Motörhead, White Line Fever e lo sporchissimo blues di Born to Lose. Lemmy si porta dietro il suo bagaglio di rock ‘n roll visionario e lo scaglia oltre il muro del punk, con una forza di devastazione analoga se non superiore.

 

                                                                    Franco “Lys” Dimauro

download

Annunci

2 thoughts on “MOTÖRHEAD – Motörhead (Chiswick)    

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...