GORE GORE GIRLS – Get the Gore (Bloodshot)    

La Motorcity continua a dettare legge in ambito garage e roots-punk. Un groviglio di situazioni, bands e sortite più o meno estemporanee e in mezzo delle autentiche istituzioni del sottobosco della musica che guarda ai sixties come riferimento immediato. Tra queste, il gruppo di Amy Gore spicca per l’adesione ai canoni dei tipici gruppi all-female dei ‘60 come Shirelles, Ronettes e Shangri-Las giù giù fino a Belles, Bittersweets, Pussycats o Pleasure Seekers: giovani minorenni ai primi cicli mestruali e scosse dalle prime turbe sessuali dopo aver visto Ringo Starr maneggiare le bacchette su A Hard Day‘s Night. Get the Gore ti risucchia esattamente in un gorgo di libido beat agli estrogeni e riesce a divertire, anche se la ripetitività della formula grava sulla seconda parte del disco e sugli sforzi per superare i propri limiti (Sweet Potato l’esempio più lampante). Comunque molto meglio che l’ultimo, fiacco Detroit Cobras, questo è certo.

                                                                                  Franco “Lys” Dimauro

 

getthegore_cvr.jpg

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...