CAPTAIN BEYOND – Captain Beyond / Sufficiently Breathless (Raven)

La storia dovreste conoscerla: dopo un ultimo gig nel Galles Rod Evans lascia i Deep Purple.

L’attesa dura due anni. Poi Rod incrocia le sorti di Lee Dorman e Rhino che hanno appena disintegrato gli Iron Butterfly. Reclutato il fantasioso drummer di Johnny Winter Bobby Caldwell, il nuovo androide è pronto: si chiama Captain Beyond.

I bigotti dell’hard-rock lo ignorano ma il loro primo album fu capace di mettere in piedi gli imponenti muri di suono su cui anni dopo bands come Monster Magnet (che ruberanno per intero Mesmerization Eclipse per tirarci su Twin Earth, NdLYS) o Obsessed getteranno altre colate di cemento (o vogliamo dire di quanto Fu Manchu c’ è dentro un pezzo come I Can‘t Feel Nothin’?, NdLYS) tagliandoli a volte con surreali, dolcissimi intermezzi lunari come in As the Moon Speaks.

Il 2° album si apre alle influenze latine portate dai nuovi percussionisti finendo su Everything‘s A Circle paurosamente vicino ad Abraxas e cedendo alle lusinghe acustiche e agli accenti prog di una ballad come Starglow Energy.

Del resto, lo dicevano anche loro: sufficientemente senza fiato.

 

 

                                                                                              Franco “Lys” Dimauro

index

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...