ALEX CHILTON – Live in Anvers (Last Call)

Sotterrata da anni l’ascia del r ‘n r sanguigno che lo aveva spinto a mischiare il suo sperma con quello di gente come Tav Falco, Cramps o Gories, il buon Alex ha scelto di ritagliarsi una vita da tranquillo 50enne fuori dalla ribalta e dalla sua nativa Memphis. Torna ora in pista con un disco piacevole ma inoffensivo, uscito forse più per una fisima personale che per mirare al mercato, con una scaletta mansueta e accomodante (spunta pure una cover italiana del primo molleggiato ma quello delle covers insolite è un vezzo vecchio per Alex, ricordo una Volare tinta di rock in un suo concerto dell‘86, NdLYS) da placido meriggiare casalingo piuttosto che da piccola belva rock ‘n roll. Non è dunque il mezzo migliore per approcciare il Mito (indispensabili invece almeno Lost Decade e i lavori dei Big Star, TUTTI) ma soltanto di un godibile live che si muove tra morbidi r ‘n r, languori jazzy, R ‘n B da salotto buono.

 

Franco “Lys” Dimauro

MI0000479385

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...