VIOLENT FEMMES – We Can Do Anything (Play It Again, Sam)

Da Freak Magnet in avanti le reunion dei Violent Femmes sono state estemporanee ma costanti.

Alcune su palco, altre negli studi di qualche avvocato, altre volte in studio (pubblicando una cover di Crazy con cui saldano in qualche modo il loro debito con gli Gnarls Barkley che nel 2006 riescono a fare di Gone Daddy Gone un bel tormentone radiofonico). Ma nel 2015 la situazione sembra subire una imprevista accelerazione. I profili ufficiali della band sulle piattaforme social si animano, fra post nostalgici e altri che sembrano un preludio a un ritorno prepotente in scena appesantito da qualche chilo di troppo.

Happy New Year, l’EP pubblicato in occasione del Record Store di quell’anno e We Can Do Anything, l’atteso album del 2016, mostrano un sole basso ma non ancora tramontato.

È un ritorno alla combinazione acustica dei primi anni. Ma in maniera molto, troppo garbata.

Allungando la lista degli incendiari che hanno vinto il concorso dei Vigili del Fuoco.

Finendo per suonare attorno ad un falò orfano di vampe vigorose. 

A battere le pelli dietro dei riconciliati (solo apparentemente) Gano e Ritchie c’è Brian Viglione, anche lui italiano d’origine come Victor DeLorenzo, per dieci canzoni per lo più trascurabili, tirate su con “un piccolo aiuto dagli amici” (Kevin Griffin, Sam Hollander, Cynthia Gayneau), cantate da Gordon Gano con voce più nasale del solito (tranne che per due episodi), accomodate su un senile folk da sofà che solo rarissimamente riesce a suscitare qualche entusiasmo (Travelling Solves Everything e Holy Ghost) e a tirarsi fuori da una mediocrità adatta a questi anni di coscienze assopite.

A dimostrazione che i Violent Femmes posso riuscire davvero in tutto. Anche a farci addormentare.    

 

                                                                                  Franco “Lys” Dimauro

91i3zevqjfL._SL1500_

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...