THE CREATION – Our Music Is Red with Purple Flashes (Edsel Classics)

Un solo album, peraltro pubblicato all’estero, e una serie infinita di raccolte di cui quella ristampata dalla Edsel e pubblicata originariamente nel 1998 è la più ricca e bella. Poi un secondo disco inciso quando hanno tutti addosso trent’anni di più e la follia magica dell’epoca freakbeat è completamente evaporata. Una delle storie più sfortunate della splendida stagione psichedelica inglese si consumava così, soffocando i propri raggi purpurei nel disinteresse discografico verso la band che, già agli esordi come Mark IV, aveva fatto tremare il culo a Pete Townshend e anticipato certi trucchi di Mr. Jimmy Page. Coloratissimi ed eccentrici, con un live show piromane e mozzafiato e un ventaglio di singoli da paura, di cui questa raccolta offre l’intera cronografia relativa agli anni Sessanta, escludendo quanto pubblicato nei tentativi di rientro in scena successivi, bruciati anche questi senza alcuna fortuna.

Magari non è vero, ma mi piace pensare che per ogni canzone dei Creation, al di là della storica etichetta che a loro ha dedicato il nome, sia nata una band. E che se non fossero nate, avremmo comunque avuto le loro larve, dentro questo favo pieno di nettare inglese.

 

                                                                                              Franco “Lys” Dimauro

untitled

untitled

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...