THE BISHOPS – For Now (W2)

Al secondo disco il trio londinese rimodula parzialmente il suo suono, pur senza stravolgerlo. Manca quell’asciuttezza che Liam Watson aveva imposto al loro disco di debutto, quelle chitarre secche come ossi di mummia hanno preso ora respiro, finendo per assomigliare a quelle dei Thrills (Nothing I Can Do Or Say) e rivelando inconsueti legami col jangle pop di bands ormai in disuso come Orange Juice e Pale Fountains: Laughter in the Dark ne è un esempio lampante, per tacere di quei fiati che colorano Carry On e che li avvicinano al pop proletario di Dexy‘s Midnight Runners. Malgrado questo, lo sforzo di cambiare pelle riesce a metà. Non abbiamo più i vecchi Bishops e non ne abbiamo ancora di nuovi e la cover di turno piuttosto che rincarare la dose, stavolta ci fa rimpiangere Joan Baez. E non è un gran bel tormento.

 

                                                                       Franco “Lys” Dimauro

download (43)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...