THE BLUE VAN – Dear Independence (TVT)

I Blue Van sembrano impermeabili al freddo delle latitudini danesi. Viceversa, Dear Independence affina la formula vintage testata su The Art of Rolling: un suono spugnoso, imbevuto di petroli e idrocarburi rovesciati dalle taniche di Small Faces, BTO, Who, Action. Quello che affascina è la naturalezza che stilla dal loro mood e che fugge dalle spettacolarizzazioni retro-rock che in passato vennero da bands come Kula Shaker o Primal Screm ad esempio e che oggi in tanti vorrebbero emulare. Pezzi come The Time Is RightGoldmindElephant Man (con quell’organo cooooosì Steampacket, NdLYS) o The Scent of Seasons potrebbero mangiarsi bands come i Kooks in un solo boccone e non risputarne nemmeno un osso, tanto per dire. Se solo avessero la giusta macchina promozionale dietro invece di doversi vendere i dischi quasi da soli…..


Franco “Lys” Dimauro

download

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...