JACK OBLIVIAN AND THE SHEIKS – The Lone Ranger of Love (Mony)  

0

Che i pubblicitari si sono svegliati.

Che negli spot c’hanno messo i Sonics, i Kinks, i Dropkick Murphys, Jack White. Che godiamo tutti assieme, in sei milioni, davanti alla tv. Come se fossimo in una gangbang di Gonzo. E che ti scrivono le ragazzine in chat e ti chiedono di chi è la canzone dello spot e tu ti senti il Messia, anche se pare sia già arrivato quando non esistevano ne’ i Sonics, ne’ i Kinks, ne’ gli spot.

Che forse presto ci metteranno pure Jack Oblivian.

Magari non  quelle cose sudicie dei Compulsive Gamblers o dei primi Oblivians.

Magari una delle power-songs che ha infilato dentro questo suo album con gli Sceicchi. Magari per la pubblicità di una industria di petroli e carburanti. O per una di quelle delle autovetture che fanno tutto da sole, tu devi solo pagarle. Le più gettonate.

Magari Hey Killer o Fast Friends.

Oppure La Charra. Che è strumentale e sotto ci puoi fare passare le immagini di un SUV che sgomma sulla polvere messicana.

Oppure La Charra II. Che è uguale alla prima, con in più la voce. E dentro il SUV ci sono due pistoleri.

Oppure la title track che è “inzupposa” come il Dropout Boogie della Magic Band e chissà che Rosita non caghi finalmente dentro la tazza di Banderas.

O Runnin’ from the Law, che è un country uguale uguale alla sigla di Rawhide cantata da Frankie Laine. E magari in tv finiscono di girare i film nel far west siciliano e rifanno pure qualche western coi cowboy che sparano agli indiani e gli indiani scappano e i cowboy ridono felici dopo aver incendiato le tende e aver stuprato le donne pellirossa. E Runnin’ from the Law gli copre la ritirata.

Oppure salgono sul treno e parte Home in my Hand con i suoi sbuffi di batteria e l’armonica che stride come zampe di acciaio sulla strada ferrata mentre i bisonti scappano in branco. Come i cowboy dopo aver ucciso gli indiani.

Pam! Pam! Che da noi è un supermercato, in America è il primo rumore di importazione approdato sulle coste del Nuovo Mondo, secoli prima di I-tunes.

   

                                                                                              Franco “Lys” Dimauro

 

download