IVANO FOSSATI – Discanto (Epic)  

Nonostante le innumerevoli onde che battono impetuose sulla sua battigia, è il deserto il vero protagonista di Discanto, capolavoro italiano della musica d’autore dato alle stampe nel 1990 da un Fossati sempre più esploratore.

Deserto come luogo della memoria, come smarrimento assoluto e inevitabile, come condizione estrema subìta o rincorsa con accanimento, come elemento ineluttabile da cui far affiorare la propria solitudine ma anche il proprio prestigio interiore unico, universale, prezioso.

La propria singolarità schiva ma fiera. Eroica. Luminosa.

Anime predestinate a restare sole. Anime “che aspettiamo in cima al mistero di essere così soli”.

È, insomma, lo zampillo di acqua sorgiva che defluirà anni dopo nel capolavoro di Anime Salve, condiviso con quello spirito in molti tratti affine di De André.

O di quell’acqua il miraggio, che come una Fatamorgana distorce l’orizzonte e altera la percezione delle distanze e del tempo fino a far loro assumere dimensioni intollerabili (il passo con cui avanza Discanto, gli Italiani d’Argentina che continuano a chiedere “ci sentite, da lì?”, la clessidra immobile che segna la staticità temporale di Passalento) e che pure è elemento da attraversare, ancora una volta, come già successo nelle visioni panamensi di qualche anno prima, per approdare a qualcosa che del porto abbia almeno la forma se non proprio l’abbraccio, sbracciandosi perché un qualche Dio o una qualche Madonna “che appare e scompare” si accorga della nostra bandiera o del brandello che ne rimane.          

E se proprio non dovesse scorgerci, sacrificare sé stessi alla malasorte o ad un Dio malevolo che di accoglierci ha una voglia pari alla nostra brama di essere ascoltati.

O arredare quel deserto con un piccolo arsenale di temporali per tirar di scherma con la grandine e alzando gli occhi al cielo per imprecare, vederlo piangere un pianto di ghiaccio.

                                                                                  Franco “Lys” Dimauro

ivano_fossati_-_discanto_-_front

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...