PINO DANIELE – Nero a metà (EMI)  

Come ha già fatto De André per Genova, alla fine degli anni Settanta un altro giovane cantautore si appresta a raccontare quello che si respira per i vicoli di un’altra città italiana. Si chiama Pino Daniele e viene da una delle aree urbane più complesse della penisola: Napoli. A venti anni è già un ricercato session-man in virtù di uno stile chitarristico in grado di fondere blues, funky, fusion, ritmi sudamericani e uno schietto tocco di tradizione popolare. È nel 1975 che registra a fianco di Mario Musella, ex cantante degli Showmen (il complesso beat da cui nasceranno gli Osanna e i Napoli Centrale) dimenticato oggi dal grande pubblico ma per cui Pino ha avuto, soprattutto ad inizio carriera, un’altissima stima e un rispetto artistico che lo porteranno a dedicare proprio alla sua memoria il disco destinato per primo a fare di lui uno degli artisti più amati del nostro paese.

Nero a metà è uno dei dischi-simbolo del meticciato culturale dell’ex regno borbonico, un’opera che si lusinga della sua natura bastarda già dall’uso promiscuo delle lingue e del dialetto, un banco da mercato rionale dove i prodotti americani taroccati (il blues canonico di Nun me scoccià arricchito da un bell’uso del talk-box) vengono assiepati accanto ad improbabili manufatti sudamericani (la bossanova di Sotto ‘o sole) e all’artigianato locale. 

Ma è anche il manifesto perfetto di quella gioia malinconica che aggroviglia le budella del popolo campano, quella saudade che lungo la costiera partenopea prende la forma a labbra ricurve dell’appocundria, quella quartara che deve raccogliere in qualche modo le lacrime di tutti i sud del mondo e trasformarli in acqua santa.

E il miracolo avviene.

Inaspettato eppure tanto atteso.

Concedendo un soffio di allegria destinato a spegnersi, soffocato da un acquazzone più forte degli altri. Trascinata dalla pioggia fino a confondersi con le acque nel grande golfo di Napoli, l’alleria se ne va… 

                                                                                  Franco “Lys” Dimauro 

 

CD077774680424_01

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...