PATTI SMITH GROUP – Radio Ethiopia (Arista)  

Lo squarcio passatista di Horses coi suoi omaggi a Hendrix, Who e Jim Morrison che aveva, paradossalmente, stappato le botti dove fermentava il vino punk newyorkese avvalora con Radio Ethiopia tutti i paradossi artistico-temporali di cui l’arte di Patti Smith era intrisa e che altro non era se non un prolungamento all’infinito del sogno hippy spentosi con le morti dei suoi protagonisti. Il debutto dei Ramones (anch’esso un sogno passatista ma ridotto all’essenziale laddove invece la band della Smith sembrava crogiolarsi nel brodo primordiale e fricchettone delle jam sessions tipiche degli anni Sessanta, NdLYS) sembrava di colpo aver fatto invecchiare la musica del Patti Smith Group e le sue elegie torrenziali di almeno cinque anni.  

Roba in fin dei conti più adatta alle menti astruse di Head Heritage (e infatti finirà per essere recensito lì, tra un Gong e un Soft Machine) che alle pagine di Punk.

Radio Ethiopia è dunque, ancora una volta, più un punto di raccordo che un punto di svolta, con la Smith “costretta” a vestire i panni che erano già stati vestiti da Dylan, dando una connotazione intellettuale e poetica alla nuova aria di rivolta che si respira nell’aria, esattamente come era stato per la stagione beat di dieci anni prima. Poco importa, in quest’ottica, che i toni del disco siano spesso di una solennità così greve (Poppies, Pissing in a River, Distant Fingers) che non la si sarebbe perdonata neppure ai più beceri gruppi della west-coast psichedelica o che la title-track sia la figlia del figlio del monster magnet di zappiana memoria.

Quello che conta(va), altro paradosso, era veicolare un messaggio che “sembrava” parlare di rivoluzione. Non era neppure fondamentale capirle fino in fondo, quelle parole. Bastava lasciarle decantare nell’ambiguità e sedersi a dibatterne attorno a un fuoco. Che fosse il fuoco del punk, era del tutto accidentale.

 

                                                                                  Franco “Lys” Dimauro

9ada6acdd63af1858160e06093815a12

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...