CANNIBALS VS. SURFADELICS – Run, Chicken, Run Volume 1 (Hit)

0

Paradossalmente, ma forse neppure tanto, a tirar fuori il meglio dai Cannibals è un produttore di tradizione punk come Dave Goodman.

L’occasione si presenta nel 1987, con la band impegnata a concretizzare su disco un’amicizia nata sul palco con una nuova band cittadina chiamata Surfadelics che avrà, ahimè, vita effimera. Ne viene fuori uno split album eccezionale intitolato Run, Chicken, Run dove le due band si spartiscono le portate (“lasagne” per i Cannibals, “pizza” per i Surfadelics) con favolose garage-songs come I’ve Gone, I’m On My Own (per i primi), Don’t Be Sorry, Abstract Eye, I Didn’t Know e una bellissima cover di Wild Thing (per gli altri) e qualche divagazione horror-psichedelica (il buffo omaggio a Twilight Zone offerta dai Cannibals) e sci-fi (lo strumentale Surfadelic Affair dei Surfadelics).

Sono i Cannibals al massimo della forma, spalleggiati da una band che avrebbe meritato di proseguire un’avventura arenatasi troppo in fretta, inghiottita dalle acque del Medway.   

 

                                                                                              Franco “Lys” Dimauro

 

115281545.jpg

Annunci