J.D. HANGOVER – J.D. Hangover (Hound Gawd!)  

0

Dietro la sigla J.D. Hangover si nascondono gli italiani Stiv Cantarelli e Roberto Villa e questo loro disco, legalizzato all’anagrafe con data di nascita 11 Gennaio 2019, è in realtà la stampa ufficiale di quanto realizzato un paio di anni fa solo su bandcamp e circolato in qualche copia in cd per gli addetti ai lavori. Una copia deve essere arrivata tra le mani di Oliver Hausmann che si è affrettato ad organizzare una pronta e dignitosa sepoltura su una lastra di vinile.

Un disco di malatissimo blues innestato su una serpentina di beat malefici memori della lezione dei Suicide. Come se fossero tornati trascinando per i capelli il cadavere di Robert Johnson per mostrarlo al Diavolo, a rinnovare il ricordo di una promessa mantenuta troppo velocemente, i J.D. Hangover allestiscono sei barbituriche ballate di strascicato blues che sembra suonato su una chitarra che ha montato del filo spinato al posto della normale muta con anima d’acciaio. Piccole stravaganze da saloon infestato fanno la loro apparizione, come fossero suonate dalle mani di qualche zombi mal in arnese.

Avete giusto il tempo per godervi il Natale, con le sue palline colorate di neve posticcia.

Passate le feste, Belzebù torna a bussarvi alla porta.   

                                                          

                                                                                               Franco “Lys” Dimauro