JELLO BIAFRA AND MOJO NIXON – Prairie Home Invasion (Alternative Tentacles)  

0

L’approdo estemporaneo di Jello Biafra alla più tradizionale tra le musiche americane è uno dei dischi di roots-rock più belli mai prodotti.
Traditional e pezzi originali si susseguono in un carosello caustico e dissacrante, con Biafra che istilla veleno in tredici pezzi vestiti armati col più classico arsenale sonoro degli Stati Uniti d’America: banjo, pedal steel, armonica, dobro, accordeon, violini. Una carovana che spala merda lungo tutta la meridiana che taglia in due il continente e poi la sera si riunisce a fare festa suonando sugli standard di Phil Ochs e dei fratelli Willis. Il suono di Prairie Home Invasion è tracotante e gagliardo, consegnando al canzoniere a stelle e strisce almeno tre nuovi classici come Burgers of Wrath, Buy My Snake Oil, Masket Mania, conati di vomito sui tavoli dei fast food e sulle scrivanie ordinate dei nuovi occhialuti eroi della scena emo-core che ha spento la vecchia rabbia punk ma non la risata del grande Joker dell’hardcore americano. Che ride ancora più forte, facendo volteggiare il suo cappello da cowboy e la sua fune, come in un rodeo dove porci e bovini vengono catturati e poi appesi a testa in giù, affinchè il loro sangue si mescoli con quello dei nativi trucidati tre secoli prima.

                                                                                         Franco “Lys” Dimauro

Annunci