ROLANDO BRUNO – Bailazo (Voodoo Rhythm)  

0

E così anche i cavemen hanno il loro Manu Chao.

Come lui è basso e bruttino e come lui suona roba sudamericana.

Si chiama Rolando Bruno e per circa dieci anni è stato il chitarrista di una band garage di pigmei argentini chiamata Los Peyotes. Un curriculum che dunque, unito al fatto di incidere questo suo nuovo disco per un’etichetta dura e pura come la Voodoo Rhythm, gli varrà la simpatia del pubblico che frequenta i festival beat più che quello che frequenta le balere e si scatena nella rumba. E infatti pare che il signor Bruno sia uno dei nomi papabili per il prossimo incontro di capelloni di Salsomaggiore. E balleremo con la cumbia. E ci porteremo a casa uno di quei dischi che lasceremmo inorriditi dalla copertina a marcire nel negozio di bric-a-brac condotto dai pakistani nel nostro quartiere.

Non so se sarà il nuovo trend, ma spero di no.

Però se magari volete mettere su una festa alcolica e bestemmiare in lingua latina, Bailazo val bene un giro. Pochi altri di più.

 

                                                                                              Franco “Lys” Dimauro

 

VR1293

Annunci