THE SICK ROSE – The Hot Roses! (Indie)

0

In Via Gattico 14, Torino cresce il roseto più florido del garage punk italiano.

È il giardino di Cristina Scanu, agguerritissima fan n. 1 dei Sick Rose.

Nel 1988, per brindare ai primi quattro anni di attività della migliore garage band italiana, arriva una cassetta di quindici pezzi pubblicata dalla Indie Records di Mestre.  Prezzo di vendita 12500 Lire. Chi vuole può abbinarlo all’acquisto di Covers, un 7” con quattro cover inedite (99th Floor, Blue Girl, Night of the Sadist, Yeah!, ora quotato intorno ai 25 Dollari, NdLYS) e On Video, una VHS registrata durante il tour europeo del 1987.

Oggi credo non la troviate più da nessuna parte, manco se vi prostituite.

È il periodo d’oro del fan club della band piemontese.

The Hot Roses! è un documento che racchiude session radiofoniche come quelle per la storica puntata di Stereodrome dedicata ai Doors del 25 Ottobre 1986, svariati pezzi destinati a compilation italiane (Things Getting Better per Tracce) e straniere (Don‘t Come With Me per Declaration of Fuzz, She‘s Got per Raw Cuts), inediti in studio (le cover di 2120 South Michigan Avenue, Mr. Nobody e Bad Day Blues) e live (tutta la seconda facciata). Niente di eccezionalmente alto a livello artistico ma certamente un dessert piacevolissimo per i palati dei tanti golosi e voraci fanatici della band torinese.

 

 

                                                                                    Franco “Lys” Dimauro

 images